Temi per wordpress, gratis o a pagamento?

Oggi è la volta dei temi per wordpress. Un tema fornisce l’impostazione grafica del sito, genera il layout (l’impaginato tanto per intenderci) di un sito e aggiunge funzionalità allo stesso WordPress tanto da influenzarne il comportamento, esattamente come un plugin.

Temi gratuiti o a pagamento?

Il tema è il vestito del sito, se non abbiamo molte pretese e stiamo facendo il solito sitarello stile blog vanno benissimo i temi forniti dalla comunità di wordpress ma se vogliamo qualcosa di più completo, senza sorprese nel codice php allora la soluzione migliore è un tema a pagamento. Ce ne sono veramente tanti di siti che si occupano di temi a pagamento, da poche decine di euro a centinaia, tutto sta, sempre, cosa dobbiamo farne del sito. Per esempio il tema usato qui sopra è gratuito e si chiama Pingraphy e per ora si adatta perfettamente alle mie esigenze, non è molto complesso e ha gli articoli sono contenuti nei box dove si possono inserire anche delle immagini ma che per ora non ho mai inserito, anche se per quest’occasione farò un’eccezione. Tutti i temi possono essere personalizzati e anche se non a pagamento si può richiedere assistenza al creatore, sfortunatamente la maggior parte dei creatori di temi sono di lingua inglese anche se il tema si adatta benissimo per l’italiano.

Un esempio di tema a pagamento è quello da noi utilizzato per creare lo shop de imisteridelcavallo, azienda che si occupa della commercializzazione di volumi sull’equitazione. Il tema in questione costò oltre cento euro e al suo interno c’erano quattro varianti e un’assistenza di prim’ordine, nel caso fosse servita.