Posizionamento Google gratis. Come posizionare un sito gratis su Google

Da qualche tempo una chiave di ricerca, ci perseguita. “Posizionamento Google gratis” è presente nella search console solo perchè tempo fa abbiamo scritto un articolo sull’argomento. Abbiamo deciso di riprendere in mano la questione. E’ possibile posizionare un sito gratis su Google? Si è possibile a patto che lo facciate da soli. Se vi rivolgete, invece, ad un esperto del settore, un SEO Expert, il servizio è a pagamento. Perchè il tempo ha un costo e come tale dev’essere pagato. Non ci sono trucchi, non c’è inganno, solo tempo e competenze da dedicare. In fondo chi regala il proprio tempo al prossimo. Anche il volontariato ha un costo e non è totalmente gratuito.

Per posizionare gratuitamente un sito su Google dovete iniziare dal principio. Bisogna, per prima cosa, avere un sito. Noi il sito lo abbiamo appena registrato. Trattasi di un sito di un architetto. Facciamo finta di non essere dei professionisti ma siamo fiduciosi e vogliamo far da soli. Certo dobbiamo dedicare un po’ di tempo ed approfondire la questione. Magari partendo proprio dalla keyword “posizionamento google gratis” per capire un po’ come funziona il sistema e la questione. Il primo risultato è quello di un certo Salvatore Aranzulla che ha consigli per tutti i gusti e spende e spande i suoi suggerimenti informatici. Non c’è cosa che egli non sappia e ovviamente non poteva non consigliare come posizionare un sito gratis su Google. Per avere un’idea e un’infarinatura generale il buon Aranzulla è un buon punto di partenza. L’altro sito da leggere è quello di viasetti.it il cui titolare è prodigo di buoni consigli e buone pratiche per posizionare un sito gratis su Google. Infine è bene prendere in considerazione la lettura delle linee guida di Google sul posizionamento. Tenete bene a mente un piccolo particolare: bisogna armarsi di santa pazienza e leggere, leggere, leggere e non arrendersi alla prima difficoltà. E quando vi sentirete dei criceti in trappola chiamate un professionista.

Francesco Cappello