Il sito “Masseria Caliani” cercato 110 volte al mese

Oggi è la volta di Masseria Caliani, azienda agrituristica che totalizza 110 ricerche al mese e che a luglio 2016 è stata cercata su Google ben 210 volte. Il sito è stato registrato il 23 gennaio 2014 ed è intestato al suo legittimo proprietario che ha fatto un lavoro egregio per creare un brand, un marchio. Masseriacaliani ha PA (Page authority) 32 e DA (Domain Authority) 18 nella speciale classificazione di MOZ. Il sito, creato in Joomla, si apre con una bella vista della masseria e in modo chiaro e lineare accompagna l’ospite nella visita della struttura. Unica pecca è la poca adattabilità ai dispositivi mobili. Il sito è visibile sugli smartphone ma l’articolo centrale si rimpicciolisce notevolmente creando un effetto colonna un po’ fastidioso e la homepage si allunga notevolmente.

Analisi parole chiave

Il link building di masseriacaliani.it proviene prevalentemente da directory italiani e da alcuni siti di viaggi. Nei sorgenti della home sono indicate cinque keywords (parole chiave). Analizziamole:

Masserie in Salento, prima pagina decimo posto;
Masserie Salento, non pervenuta dopo la decima pagina;
Masseria in Salento, seconda pagina, 17esimo posto;
Masseria Salento, terza pagina, 24esimo posto;
Masseria Lecce, non pervenuta dopo la decima pagina.

Queste cinque chiavi analizzate sono estrapolate dal sorgente della pagina principale, sono dati pubblici a cui tutti possono accedere. Il “gioco di che posto occupo su Google” lo si può realizzare aprendo una finestra in incognito del programma di navigazione e provare con una parola chiave. Si usa la modalità in incognito o nascosta per non falsare i risultati da altre ricerche o da connessioni con Google.

Analisi delle gallerie fotografiche

Anche masseriacaliani soffre dello stesso problema riscontrato in altri siti. L’incapacità di dare un nome chiaro alle foto. Ecco quindi che la foto scelta a corredo di questo articolo sia chiama C360_2013-09-27-11-45-01-025 (2).jpg invece di, per esempio, masseria-salento-caliani-scorcio.jpg.

Francesco Cappello, 28 agosto 2016