Foto sferiche o foto a 360 gradi

Cosa sono le foto sferiche

Da qualche tempo mi sono avvicinato alle foto sferiche o foto a 360 gradi. Pian pianino sono avanzato al livello 3 di Google Maps. Cosa sono le foto sferiche? Le foto sferiche sono quelle foto dove l’utente può interagire andando a destra, sinistra, su e giù. Ho iniziato con la app messa a disposizione da Google stesso, “Street view”, e ho fatto le prime foto. Poi ho notato che l’app in questione dava errore, crashava. Quando ci sono molte foto sulle smarphone, l’app non riesce a gestirle e ad aprire la scheda di memoria.

In seguito ho “scoperto” che potevo fare foto sferiche utilizzando la app camera del mio smartphone, un Samsung Note Edge. Da allora ho iniziato a fare le foto dall’app dello smartphone. Sfortunatamente queste foto, fatte dalla fotocamera del cellulare, escono male negli ambienti piccoli, i vari fotogrammi risultano sovrapposti. E per caricare le foto bisogna comunque utilizzare street view che continua a bloccarsi.

Ho deciso di acquistare una fotocamera e videocamera a 360 gradi. Una Ricoh Theta S, costo 379 euro su amazon, opzione prime per risparmiare sulle spese di spedizione. La nuova fotocamera 360 gradi arriva domani, 22 agosto 2016. Obiettivo è rifare alcune foto che ho già caricato su Google Maps e che hanno alcune imperfezioni o qualche piccola, ma vistosa macchia nera.

Le foto sferiche caricate su Google Maps hanno generato oltre 46mila visualizzazioni. In più questa nuova frontiera della virtualizzazione si integra perfettamente in wordpress permettendo all’utente di “toccare” con mano la struttura ricettiva che prenoterà, la location del ristorante o la colazione luculliana del b&b.

Integrare le foto sferiche in wordpress è semplicissimo. In teoria basta scaricare uno dei due plugin, non testati con le ultime versioni di wordpress. Finchè non ho “scoperto” l’alternativa ho utilizzato WP Photo Sphere, la cui versione è ferma al 3.2. Ancora prima avevo provato ad usare WP-VR-view – Add Photo Sphere, 360 video to WordPress ma il risultato era stato pessimo. La configurazione era alquanto bizzarra. L’alternativa mi era sotto gli occhi ma sarà svelata in una prossima puntata.